Nel cuore di Battipaglia, la fabbrica Fibre Ottiche Sud (Fos) rappresenta un faro di innovazione e qualità nell’industria italiana della fibra ottica. La mia esperienza personale all’interno di questa realtà unica mi ha permesso di toccare con mano l’eccezionale qualità della fibra ottica di classe A2 prodotta, una qualità così tangibile da essere percepita al solo contatto, nettamente superiore rispetto ai comuni cavi installati nelle nostre abitazioni. La resistenza e la durabilità di questi cavi non sono solo una promessa, ma una realtà quotidiana che ho potuto verificare in ogni fase di controllo qualità, prima che il prodotto raggiungesse il mercato.

Oggi, questa eccellenza è minacciata dalla concorrenza di prodotti a basso costo, di qualità inferiore, che non solo compromettono l’infrastruttura tecnologica del nostro paese ma rischiano di cancellare un patrimonio di conoscenza e lavoro che sostiene centinaia di famiglie. Circa 900 posti di lavoro tra diretti e indotto sono in bilico, e con essi, il futuro dell’innovazione italiana nel settore.

Con questa petizione, chiediamo al governo italiano e all’Unione Europea di riconoscere il valore inestimabile della qualità e dell’innovazione portate avanti dalla Fos. È imperativo adottare politiche di appalto che favoriscano l’uso di materiali di alta qualità e proteggano le industrie nazionali dalla concorrenza sleale esterna. La salvaguardia della Fos non è solo una questione economica ma un dovere verso le generazioni future, per preservare un tessuto industriale avanzato e sostenibile.

Ogni firma a questa petizione non è solo un segno di sostegno ai lavoratori della Fos, ma un passo verso la protezione dell’innovazione, della qualità e dell’eccellenza italiana. Unitevi a me in questo appello: per un futuro in cui la tecnologia italiana continua a brillare sul palco mondiale, per l’integrità del nostro patrimonio industriale e per il benessere delle nostre comunità.

https://www.change.org/p/salviamo-la-fabbrica-di-super-fibra-ottica-che-rischia-la-chiusura